Borsa di studio Giuseppe Di Vittorio | 2011-12 | 31 ottobre 2011

logoConcorso a una borsa di studio <<Giuseppe Di Vittorio>> per l’anno accademico 2011-2012 (promossa dalla Regione Puglia – Assessorato al Mediterraneo in collaborazione con l’Associazione “Casa Di Vittorio”)

L’Associazione “Casa Di Vittorio” bandisce il concorso a una borsa di studio annuale intitolata a Giuseppe Di Vittorio per giovani laureati e dottori di ricerca, in discipline storiche, economiche, sociologiche, pedagogiche e antropologiche che abbiano discusso la tesi di laurea magistrale o di dottorato entro la data di scadenza del presente bando e comunque non prima del 2001.
È escluso dalla partecipazione al concorso chi sia già titolare di borse di studio, o di dottorato di ricerca (con assegno di finanziamento).

Testo del bando di concorso

ASSOCIAZIONE “CASA DI VITTORIO”
Palazzo Carmelo – Corso Garibaldi, 13 – 71042 Cerignola (FG)
http: www.casadivittorio.it – e-mail: casadivittorio@gmail.com
Concorso a una borsa di studio “Giuseppe Di Vittorio”
per l’anno accademico 2011-2012
(promossa dalla Regione Puglia – Assessorato al Mediterraneo in collaborazione con l’Associazione “Casa Di Vittorio”)

L’Associazione “Casa Di Vittorio” bandisce il concorso a una borsa di studio annuale intitolata a Giuseppe Di Vittorio per giovani laureati e dottori di ricerca, in discipline storiche, economiche, sociologiche, pedagogiche e antropologiche che abbiano discusso la tesi di laurea magistrale o di dottorato entro la data di scadenza del presente bando e comunque non prima del 2001.
È escluso dalla partecipazione al concorso chi sia già titolare di borse di studio, o di dottorato di ricerca (con assegno di finanziamento).

La borsa sarà assegnata preferibilmente a chi abbia studiato, e intenda continuare ad approfondire, l’opera, la vicenda e il pensiero di Giuseppe Di Vittorio, la storia politica e sociale della Puglia e del Mezzogiorno nel secolo XX (con i connessi fenomeni dell’emigrazione e dell’immigrazione), con particolare attenzione alla storia del movimento sindacale, alle lotte contadine, alle forme organizzative del movimento operaio, alla trasformazione del lavoro e delle forme di produzione. La Commissione giudicatrice, indicata dal Comitato scientifico dell’Associazione, assegnerà la borsa a suo insindacabile giudizio, in base ai titoli presentati e a un eventuale colloquio. I concorrenti ritenuti idonei in base ai titoli potranno infatti essere invitati ad un colloquio con la Commissione.

L’importo della borsa, di € 7.000, verrà corrisposto al vincitore entro il 31 gennaio 2012.
Le domande (contenenti i dati anagrafici, la cittadinanza, la residenza, il recapito telefonico ed e-mail, e la dichiarazione che nulla risulta a carico del candidato presso il rispettivo Casellario giudiziario) dovranno pervenire all’Associazione entro il 31 ottobre 2011 (non farà fede la data del timbro postale) con la seguente documentazione:

  1. Copia del documento di identità.
  2. Certificato di laurea specialistica o magistrale con i voti riportati nei singoli esami, o di dottorato.
  3. Copia della tesi di laurea o di dottorato e copia di eventuali lavori scientifici (a stampa o in dattiloscritto).
  4. Curriculum studiorum del candidato.
  5. Programma di ricerca che il candidato si propone di svolgere, da cui risultino le finalità, i tempi per portarlo a compimento, i luoghi nei quali la ricerca dovrebbe svolgersi, e possibilmente anche i materiali a stampa e i documenti da utilizzare.
  6. Lettere e attestati di professori e studiosi sotto la cui guida il candidato lavora o ha lavorato.

Al termine del periodo di ricerca il/la borsista sarà tenuto/a a far pervenire al Comitato scientifico dell’Associazione una relazione sul lavoro svolto e a far dono all’Associazione di 2 copie della pubblicazione da esso derivante, nonché copia – cartacea o digitale – dei documenti e materiali raccolti per l’archivio dell’Associazione.
Le domande che non soddisfino integralmente le condizioni di cui sopra non verranno prese in considerazione. La documentazione presentata verrà restituita soltanto su richiesta dell’interessato e a sue spese entro il 30 marzo 2012.

Scarica il bando.

Tagged under