Archivio del ricordo | Venezia

Memorie Istriano-Giuliano-Dalmate a Venezia

archivio del ricordo - profughi 1957

Il progetto, sostenuto dal Comune di Venezia – Assessorato alle Attività Culturali – da ANVGD (Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia), ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia), IVESER (Istituto Veneziano per la Storia della Resistenza e della Società Contemporanea) e associazione rEsistenze, prevede la creazione di un archivio multimediale e documentale che ripercorra gli eventi e le cause che hanno determinato l’esodo giuliano-dalmata-istriano verso il territorio veneziano negli anni dal 1944 al 1956.

Il corpus documentale che si intende raccogliere grazie anche all’apporto della società civile e di quanti vorranno spontaneamente contribuire al progetto, sarà composto da materiale di vario genere (videointerviste, documenti originali, fotografie, articoli di giornale, pubblicazioni…) ed ha lo scopo di illustrare i principali avvenimenti dell’esodo istriano-giuliano-dalmata, le cause che lo hanno determinato e gli effetti che questo ha avuto nei luoghi di origine e di destinazione, in particolare nel territorio veneziano.

L’Archivio del Ricordo non ha una particolare scadenza temporale, proponendosi di coinvolgere il maggior numero di privati cittadini, enti e istituzioni interessate alla costituzione e continua implementazione delle testimonianze e della raccolta documentale.

archivio del ricordo 2

Particolarmente interessante è la sezione dell’archivio multimediale che ospita una dozzina di testimonianze orali rivolte a un campione di testimoni, esuli sul territorio veneziano o che qui si sono poi trasferiti. Si tratta di importanti testimonianze di chi ha vissuto in prima persona l’esodo dalla propria terra, il distacco e la dispersione degli affetti, la perdita dei propri beni e che ha dovuto ricostruire, altrove, una nuova vita. Le videointerviste integrali, veri e propri documenti di storia orale – riversate su pratici DVD – saranno a disposizione di utenti e studiosi presso il CDSL (Centro di Documentazione di Storia Locale), presso la Biblioteca di Marghera.

L’Archivio del Ricordo delle memorie Istriano-Giuliano-Dalmate a Venezia trova spazio nel sito www.albumdivenezia.it, luogo virtuale dove confluiscono le memorie fotografiche, iconografiche e documentali della città.

Tagged under

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *