I luoghi del ’68 a Firenze

’68 REWIND

Percorsi in realtà aumentata

MARTEDI 30 GENNAIO 2018

L’Accademia di Belle Arti di Firenze prima e durante il ’68

ore 9,30. Accademia di Belle Arti di Firenze, via Ricasoli, 66

Proiezione del video documentario Noi eravamo il cambiamento.

Parlano i protagonisti:

Lido Contemori, Andrea Granchi, Edoardo Malagigi

Coordinano: Prof.ssa Adriana Dadà, Prof. Tommaso Tozzi

Percorso nei luoghi del ’68 in augmented reality e con i protagonisti

ore 12. Piazza San Marco, Firenze (lato Accademia di Belle Arti)

Partenza da Piazza San Marco e Rettorato dove il 30 gennaio 1968 ci fu la prima violenta carica contro gli studenti pacificamente riuniti in sit-in.

ore 14,00. Mensa Universitaria, Via Santa Reparata, 12 r, Firenze (loggiato del II piano)

Partenza dalla Mensa Universitaria di Santa Apollonia

Per usufruire dei contenuti in augmented reality portate il vostro smartphone

Il 30 gennaio 1968, alla fine di una manifestazione di protesta, gli studenti universitari e medi organizzarono un sit-in in Piazza San Marco a Firenze, mentre una delegazione di rappresentanti di tutte le Facoltà saliva dal Rettore a presentare un documento di protesta. All’improvviso le forze dell’ordine presenti fecero partire una carica che provocò contusi e feriti gravi; agenti in borghese manganellarono anche gli studenti che si erano recati in Rettorato. Gli studenti reagirono velocemente: entro il giorno seguente le facoltà furono tutte occupate.

La data può di fatto segnare il consolidarsi di un movimento studentesco fiorentino, che avrà una lunga vita, in parallelo con “il lungo ’68” che vide altri soggetti sociali entrare in scena.

A distanza di cinquant’anni, il 30 gennaio 2018, l’Accademia di Belle Arti di Firenze e l’Archivio il sessantotto di Firenze organizzano una giornata che permetterà di rivivere e visualizzare le esperienze del ’68 fiorentino, dal titolo 68 rewind. Percorsi in realtà aumentata.

L’iniziativa prende il via alle ore 9,30 presso l’Accademia di Belle Arti, in Via Ricasoli 66 a Firenze, con una mattinata dedicata a L’Accademia prima e durante il ’68, che prevede la partecipazione di Lido Contemori, Andrea Granchi e Edoardo Malagigi, protagonisti anche di un video documentario dal titolo Noi eravamo il cambiamento.

Dalle ore 12.00 inizia un percorso sui luoghi significativi del ’68, a partire proprio da piazza San Marco, dal Rettorato e dalla Mensa Universitaria

Durante il percorso, come approfondimento di quanto narrato in modo orale, si potrà utilizzare il proprio smartphone per geolocalizzare in realtà aumentata degli approfondimenti tematici sul luogo visitato; testi, immagini e video appariranno sul proprio smartphone utilizzando l’app gratuita Layar (geolayer 68) per Android e iOS.

Coordinano l’iniziativa Adriana Dadà e Tommaso Tozzi, promotori degli stage pluriennali che hanno dato vita al progetto.

A partire dal 30 gennaio tutti i materiali (foto, testimonianze, documenti) relativi alla ricerca, che è un vero work in progress, saranno visibili in un sito web (www.edueda.net/68), che continuerà ad essere implementato con altri luoghi ed altri materiali già disponibili, ma anche grazie alle nuove fonti che i curatori si augurano siano rese disponibili da parte di chi vorrà contattarli all’indirizzo: dadaadriana3@gmail.com